L’isola sostenibile

un nuovo progetto sostenibile verra fatto partire nei prossimi giorni ad El Hierro, un isoletta delle Canarie, questo è un progetto molto interessante, in quanto, oltre l’utilizzo delle energie rinnovabili come il solare e l’eolico, si ha anche un sistema di memorizzazione dell’energia attraverso il pompaggio dell’acqua, vi riporto l’articolo.

L’attenzione nei confronti dell’ambiente si declina anche nella ricerca di fonti energetiche sostenibili, economiche e rinnovabili. Tra le più studiate vi sono l’energia solare e quella eolica che, però, soffrono di un grosso problema di base: l’intermittenza. Il cielo non è sempre luminoso e non sempre il vento soffia ovunque. El Hierro, la più piccola e splendida delle Isole Canarie, è una speranza per il futuro.

PROBLEMI E SOLUZIONI – I fan dell’energia rinnovabile sostengono che tutti i problemi di “intermittenza” si risolvano con il raggiungimento di un equilibrio ben calcolato, magari tramite una migliore conservazione dell’energia. Il problema della maggior parte dei sistemi di storage attuali, però, è il costo: troppo elevato rispetto alle prestazioni. L’esperienza di El Hierro, però, offre ottime speranze: a 1.500 km dalla costa spagnola, si trova questa meravigliosa isola vulcanica con una superficie di 244 chilometri quadrati che diventerà un esempio di combinazione tra energie rinnovabili e il pompaggio, per la conservazione, di energia idroelettrica.

 

IL PROGETTO – Lo schema di produzione, un progetto da 65 milioni di euro, consiste di un parco eolico da 11.5 megawatt, composto da cinque turbine, in grado di fornire energia agli 11.000 abitanti dell’isola. Quando il sistema produce in eccedenza, viene pompata dell’acqua a 800 metri di profondità da un vulcano spento. Quando invece l’energia rinnovabile è insufficiente, l’acqua pompata sgorga in un sistema idroelettrico. Il circuito chiuso è sovrastato da una serie di unità termiche ad energia solare che fornisce un quinto del fabbisogno complessivo. Attualmente El Hierro genera energia elettrica utilizzando il diesel importato con cisterne dalla terra ferma: l’impatto ambientale è altissimo, soprattutto per un’isola considerata patrimonio naturale. Il sistema di utilizzo delle rinnovabili verrà completato entro quest’anno.

 

 

fonte:http://www.giornalettismo.com

L’isola sostenibileultima modifica: 2011-10-06T18:58:56+02:00da piero_aloia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento