Visto il no ribadito dall’ultimo referendum, sarà possibile raggiungere l’indipendenza energetica facendo a meno del nucleare?

  Si lo sarebbe, anzi si ridurrebbe quasi del tutto l’utilizzo dei carburanti fossili, si eviterebbe di dipendere da altri paesi e sicuramente si respirerebbe un aria migliore. Questo cambiamento è possibile anche senza andare a costruire enormi ed impattanti impianti eolici o solari concentrati in una singola area, ma anzi creando una centrale diffusa sul territorio. La centrale diffusa … Continua a leggere

nuove linee guida regionali per le rinnovabili

08/10/2010 – All’alba dell’entrata in vigore delle Linee Guida Nazionali, APER e ASSOSOLARE si rendono disponibili nell’avviare un’azione di dialogo e di confronto con tutte le Regioni per il corretto recepimento del provvedimento all’interno dei rispettivi ordinamenti, nella convinzione che il momento di condivisione e supporto proposto possa essere di ausilio per le stesse amministrazioni regionali, chiamate a dare nuovo … Continua a leggere

Le cooperative elettriche, l’altra faccia dell’energia

La storia dell’energia elettrica in Italia non è fatta solo di grandi società. Esistono anche i piccoli produttori. Ma non si tratta di un fenomeno recente dovuto agli impianti eolici, le biomasse o il solare. È una storia che risale a oltre un secolo fa. Per esempio le cooperative elettriche aderenti a Federconsumo–Confcooperative distribuiscono energia a oltre 51 mila utenze … Continua a leggere

Finanziamento progetti edifici pubblica amministrazione con energie rinnovabili

Il ministero dello sviluppo economico publica il bando, la dommanda e le specifiche tencniche richieste per la realizzazione di Impianti da Fonti Rinnovabili nell’ambito dell’attuazione del Programma Operativo Interregionale (POI) Energia per il tramite della Direzione Generale per l’energia nucleare, le energie rinnovabili ed efficienza energetica A chi sonno destinati i fondi I Fondi di 30 milioni di euro sono … Continua a leggere

LA MONTAGNA FIORENTINA INSISTE ANCORA SULLE ENERGIE RINNOVABILI

Comunità Montana Montagna Fiorentina In 6 anni saranno investiti quasi 6 milioni di euro dalla comunità montana Un investimento di 5 milioni e 735.000 euro in 6 anni per impianti che utilizzano energie rinnovabili. E’ questo l’enorme sforzo che sta facendo la Comunità Montana Montagna Fiorentina in questi anni, per non danneggiare l’ambiente e per fornire i cittadini di energia … Continua a leggere

Calenzano, Cogeneratore a biomasse

E’ entrato in funzione il cogeneratore a biomasse, che produce energia elettrica, riscaldamento e raffreddamento con il solo utilizzo di legna vergine. L’impianto, gestito da BioGenera s.r.l., società costituita dal Comune di Calenzano, Consiag e Quadrifoglio, sta già fornendo calore agli impianti sportivi della Fogliaia (palazzetto dello sport, piscina e campi sportivi) e produce energia elettrica da immettere nella rete … Continua a leggere

Più incentivi alle biomasse a “filiera corta”

Firmato dai ministri Zaia e Scajola il decreto sui certificati verdi da filiera corta. È giunto alle battute finali il provvedimento che farà partire il coefficiente di moltiplicazione di 1,8 per i certificati verdi da impianti con potenza superiore a 1 MWh. Per accedere alla rivalutazione gli impianti dovranno però utilizzare biomasse e biogas da «filiera corta» ovvero prodotti in … Continua a leggere

AGROENERGIE SERVE LA PIANIFICAZIONE

Pianificazione territoriale, incentivi modulari, integrazione di filiere, certificati bianchi all’agricoltura e sviluppo del biometano.   Sono questi i punti chiave del documento sulle agroenergie definito da Anci e Legambiente insieme alle associazioni agricole e ai Comuni intervenuti oggi al convegno Agroenergie e territorio nella giornata inaugurale di Vegetalia, il Salone delle fonti rinnovabili in corso a Cremona fino 21 marzo. … Continua a leggere

PROVINCIA DI PRATO INCENTIVI PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALLE AZIENDE ED IMPRESE

La Provincia di Prato finanzia l’installazione di impianti solari fotovoltaici da parte delle piccole e medie imprese (PMI) e delle aziende del commercio, terziario ed aziende agricole, agriturismi compresi. L’incentivo previsto è pari al 20% dei costi ammissibili, fino ad un massimo di 20.000,00 euro di contributo, nelle forme riportate nel bando. Sono ammesse le spese degli interventi iniziati dopo … Continua a leggere

In Toscana cresce del 132% l’energia da biomassa

Nella regione Toscana la filiera delle fonti energetiche rinnovabili si allarga e si incrementa in maniera decisa e confortante. Questo è quello che si evince dalla conferenza di “Agrienergie 2009” che ha mostrato i primi, importanti, segnali di crescita derivanti dalla produzione di energia termica ed elettrica da biomasse facendo registrare in un anno e mezzo un aumento del 132%. … Continua a leggere